Categorie
Fornitori Ordini chiusi

Goel Bio

Ordini aperti fino a domenica 10 Aprile

Listini

Arancia Biologica Biondo

€ 2,20 /kg.

Arancia Biologica Navel

€ 2,20 /kg. ( Non disponibili )

Arancia Biologica Tarocco

€ 2,20 /kg. ( Non disponibili )

Arancia Biologica Moro

€ 2,20 /kg ( Non disponibili )

Mandarino Biologico

€ 2,42 /kg. ( Non disponibili )

Limone biologico

€ 2,64 /kg.

€ 2,86 /kg ( in rete da kg. 2)

Marmellata di Clementine Bio

280g € 4,95

Marmellata di agrumi misti Bio

280g € 4,95

Marmellata di limoni Bio

280g € 4,95

Marmellata di bergamotto Bio

280g € 4,95

Vellutata di cipolla rossa Bio

​120g € 3,85

Vellutata al peperoncino Bio

120g € 3,85 (Non disponibile )

Crema di peperoncino Bio

​120g € 3,85

Miele fiori d’arancio Bio

300g € 7,70 ( Non disponibile )

Possibilità di avere il Nettare d’api al Mandarino

Succo di frutta d’arancia concentrato Bio

bott. 500ml € 3,30

Succo di frutta di bergamotto Bio

bott. 250ml € 4,15

I prezzi sono validi se si raggiungeranno i 200 kg di ordine, altrimenti ci sarà da calcolare la spedizione​

L’azienda

GOEL Bio” è la società di GOEL – Gruppo Cooperativo che opera nel settore agroalimentare.

Nasce come cooperativa sociale agricola, promuovendo lo sviluppo della cooperazione sociale e l’inserimento di soggetti svantaggiati, attraverso la valorizzazione delle tipicità del territorio.

Goel Bio raggruppa produttori della Locride e della Piana di Gioia Tauro che si oppongono alla ‘ndrangheta, che garantiscono una condotta aziendale etica e offrono prodotti tipici di alta qualità.

I prodotti commercializzati da “GOEL Bio” sono certificati biologici e offrono garanzia di qualità, eticità e legalità. Pongono al centro del processo produttivo la storica produzione tipica  regionale e l’imperdibile patrimonio di biodiversità, restituendo al consumatore il diritto sovrano di scelta alimentare, messo a rischio dall’agricoltura intensiva, dall’uso di OGM, dalla globalizzazione e dalle multinazionali.

I NOSTRI PRODUTTOR I Noi produttori di GOEL Bio abbiamo scelto di dire no a chi cerca di imporre il controllo nel territorio anche in ambito agricolo, attraverso l’aggressione, l’intimidazione, l’estorsione, l’imposizione di cartelli di mercato che violano ogni libera concorrenza e sfruttano allo stremo la manodopera. Nello stesso tempo, abbiamo detto sì: sì alla libertà, ad un’alternativa possibile, ad un riscatto della vita che parta dalla terra…